Master Temper

Area of application

Architettonico

Arredamento

Data sheet
  • download pdf

Grandi dimensioni, elevata flessibilità, alte performance produttive.

I forni oscillanti Master temper coprono una gamma dimensionale atta a soddisfare tutte le esigenze produttive con dimensioni di bocca da 1300 a 3300 mm.
Gli impianti sono dotati di tutte le tecnologie di controllo del processo al fine di garantire sempre la massima qualità nel processo di tempra.

Oltre alla vasta gamma di vetri per la tempra, il forno Master temper, è l’ideale per il trattamento di vetri basso emissivi magnetronici (Low-E) e pirolitici.
Ottimi risultati con sistema soft Low-E 0.01. Per la tempra dei vetri basso emissivi la serie Master temper prevede due modalità:

+ convezione ad aria calda direttamente nella camera di riscaldo;

+ pre camera di riscaldo ad aria calda.

Per entrambe le soluzioni il sistema a convezione ACS (Automatic Convection System) permette di ottenere la tempra di vetri basso emissivi con ottimi risultati.

Caratteristiche tecniche:

+ Rulli ceramici in silice fusa;

Movimentazione rulli ceramici con doppie cinghie;

Motorizzazione indipendente carico/forno/tempera/scarico comandata da inverter;

Resistenze elettriche di tipo “a greca” montate e fissate a pannello con garanzia di massima durata e stabilità nel tempo;

Controllo potenza con SCR su più zone indipendenti sia sulla parte superiore che inferiore;

Gruppi elettroventilatori azionati da motori in corrente continua;

Regolazione verticale indipendente delle soffianti;

Controllo della pressione indipendente per ogni soffiante;

+ Gestione del processo con PLC e PC di supervisione;

Massima semplicità d’uso e di programmazione;

+ UPS – sistema autonomo che fornisce energia al forno e fa completare la carica facendo uscire il vetro;

+ Ogni impianto può essere studiato ad-hoc posizionando, ad esempio, la camera laterale per ventilatore in una posizione più idonea allo spazio di lavoro;

+ Sistema integrato provvisto di tecnocamera a raggi infrarossi capace di controllare, registrare e archiviare la temperatura di superficie del vetro, permettendo all’operatore di risalire ad ogni singola carica a lavorazione ultimata.

For Any Questions